Mortaio Classico da Cucina o Farmacia Marmo Bianco con Pestello Legno

11,39 €

Funzionale e raffinato mortaio realizzato con classico marmo bianco Italiano dalle tipiche venature grigio. Materiale durevole ed elegante che conferisce un aspetto originale e moderno ad un utensile le cui origini sono antichissime. Preziosità del materiale e fluidità della forma si fondono in un oggetto unico ed elegante.

Diametri disponibili: 7-10-14-16-18-20 cm

Diametro
Quantità

Funzionale e raffinato mortaio realizzato con classico marmo bianco Italiano dalle tipiche venature grigio. Materiale durevole ed elegante che conferisce un aspetto originale e moderno ad un utensile le cui origini sono antichissime. Preziosità del materiale e fluidità della forma si fondono in un oggetto unico ed elegante.

Il nome mortaio trae origine dal latino volgare mortarjius, derivato a sua volta dal più antico mortare (fare le parti).  La necessità di frantumare e polverizzare per percussione alcuni materiali, risale a epoca remota ed era inizialmente praticata soprattutto utilizzando le cavità naturali e, poi, forse ancor prima della molitura con la macina, con i mortai quasi sempre di pietra. I mortai più antichi sono in pietra dura (utilizzati, per esempio, da Etruschi e Greci), marmo o alabastro. Anche la Bibbia ne testimonia l’antico uso: «La manna veniva pestata nel mortaio per preparare focacce». 

Il marmo si forma attraverso un processo metamorfico da rocce sedimentarie. Le sue molteplici colorazioni e consistenze derivano dalla presenza di diversi minerali che, mescolandosi fra loro, creano sfumature e venature uniche ed irripetibili. Da millenni il marmo ha un posto d'onore nell'architettura e nella decorazione di ogni epoca e stile. La sua durevolezza lo rende adattabile sia a opere monumentali che a dettagliate e pregiate miniature, donando eleganza e raffinatezza  agli oggetti. 

Eventuali imperfezioni e differenze rispetto all'immagine, sono da considerarsi garanzia dell'unicità dell'oggetto e del materiale.  

4H-ZLTN-CYCK
10 Articoli

Riferimenti Specifici